Premio Ponchielli

I photo editor del GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale) hanno voluto, nel 2002, creare un’associazione professionale per migliorare e crescere insieme. E, in ricordo del primo grande photo editor italiano, Amilcare G. Ponchielli, nel 2004 hanno istituito un premio per un progetto fotografico adatto alla pubblicazione su un periodico oppure online.
A partire dalla seconda edizione, il presidente della giuria è sempre stato un direttore di un giornale italiano e a Carlo Verdelli, Valeria Corbetta, Fiorenza Vallino, Andrea Monti, Paolo Pietroni, Giovanni De Mauro, Michele Lupi, Giuseppe Di Piazza, Mario Calabresi, Ferruccio de Bortoli e Daniela Hamaui vanno i nostri ringraziamenti per aver voluto condividere con noi una straordinaria esperienza di visione e di giudizio. Della giuria, oltre a tre membri del GRIN, nel tempo hanno fatto parte anche i fotografi Marco Capovilla, Ivo Saglietti, Robi Schirer, Gianni Berengo Gardin, Toni Thorimbert, Paolo Verzone, Gabriele Basilico, Leonardo Brogioni, Giovanni Gastel, Alfredo Pratelli, Alessandro Grassani, Luca Rotondo. Nelle dodici edizioni, sono stati al nostro fianco e hanno economicamente sostenuto la nostra iniziativa Epson, Pirelli, UniCredit, Seat PG, Fnac Italia, la Galleria Bel Vedere, Faggiolati Pumps e infine Lottomatica.
Ogni anno, inoltre, la giuria ha segnalato un libro ritenuto il più interessante del biennio precedente.

Il volume che racconta 10 anni del Premio Ponchielli.

Premio Ponchielli 2004-2014

Nel 2014 IL GRIN, con il sostegno di Lottomatica, della casa editrice Contrasto e con la grafica di Francesco Camagna, ha pubblicato “10 fotografi 10 storie 10 anni”, un volume che raccoglie le opere dei 10 vincitori del premio Amilcare G. Ponchielli e i testi dei presidenti di giuria. La mostra omonima si è tenuta a Milano, allo Spazio San Fedele, e a Firenze, alla fsmgallery.

FOTOFINISH

Dal Blog di Toni Thorimbert (link al blog)

Il mese prossimo saranno dieci anni. Da quando Amilcare non c’è più. Amilcare Ponchielli è stato il primo vero grande “Photo-editor” italiano. Lui amava veramente la fotografia. Mariuccia e il figlio Barnaba mi hanno portato questo regalo. “Fotofinish” Un piccolo ma prezioso libro che raccoglie i testi e le foto della omonima rubrica di fotografia che Amilcare Ponchielli ha tenuto su Sette dal ’94 al 2001. Sono recensioni, pensieri, aneddoti.  Critiche.  Sopratutto a chi, nei giornali, nella pubblicità, dell’immagine faceva cattivo uso.

Gianni Amilcare Ponchielli

© Toni Thorimbert

Gianni Amilcare Ponchielli è nato a Milano nel 1946.
Ha iniziato a lavorare nel 1965 a Buenos Aires in pubblicità, poi dal 1966 al 1968 è a Parigi presso la rivista Jardin des Modes. Nel 1968 arriva a Milano dove lavora come grafico pubblicitario alla Rusconi e quindi, fino al ‘70, alla Rinascente Upim. Dal 1971/75 collabora come free lance con varie aziende editoriali e diventa quindi grafico della rivista Cento Cose. Nel 1979 entra nel Gruppo Editoriale Corriere della Sera, prima ad Amica, dove diventa il primo photo editor in Italia, quindi a Max e infine a Sette, sempre come photo editor e titolare della rubrica “Fotofinish”.
È scomparso a Milano nel 2001.

La fotografia, in tutta la sua carriera, ha sempre avuto un ruolo dominante. Si è sempre battuto, all’interno delle redazioni nelle quali ha lavorato, perché l’immagine fotografica avesse la dignità che le spetta e le venisse riconosciuto il suo potere informativo.

Negli anni ha costituito un’importante biblioteca dedicata alla fotografia di oltre 1200 volumi, oggi conservata presso il Museo di Fotografia Contemporanea a Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo (Milano).

Edizione in corso

Edizioni precedenti