Premio Ponchielli 2012

Una platea gremita di fotografi, photo editors, amici e appassionati di fotografia ha partecipato alla serata dell’ 8 giugno organizzata al Circolo della Stampa per la proclamazione e la premiazione del vincitore della nona edizione del Premio Amilcare G.Ponchielli a cura del GRIN.
Dopo un breve commento del Presidente della giuria di quest’anno Giuseppe Di Piazza, del fotografo Leonardo Brogioni, di Valeria Moreschi di Fnac, di Maurizio Zanuso della galleria BelVedere e di Mariuccia Stiffoni Ponchielli l’attenzione di tutti si è focalizzata sulla proiezione dei 15 progetti selezionati dal GRIN (anche quest’anno ci sono arrivati circa 200 lavori) e magistralmente musicati da Luca Toccaceli.
E finalmente Giuseppe Di Piazza ha annunciato il vincitore, i due menzionati e il volume fotografico segnalato tra quelli usciti nel 2010-2011.
Ecco le motivazioni ufficiali :
Il premio 2012 va a Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco per il loro progetto Corpi di reato. La giuria ha riconosciuto al progetto un grande valore civile e artistico, il primo rappresentato dalla ricerca svolta “per non dimenticare”, il secondo dalla secca modernità con cui i due fotografi hanno rappresentato la realtà ferita dalla mafia.
Speciale menzione a Valerio Spada e ad Alessandro Grassani per i loro lavori Gomorra’s girl e Migranti ambientali, l’ultima illusione – Ulan Bator, Mongolia.
A Spada la giuria ha riconosciuto il coraggio della testimonianza civile in una terra afflitta dalla camorra.
A Grassani la giuria ha riconosciuto la forza visiva applicata a un grande e poetico formalismo nel descrivere la piaga dei cambiamenti climatici.
La giuria ha infine segnalato, come libro dell’anno, Guantanamo if the light goes out di Edmund Clark – Dewi Lewis Publishing. La giuria riconosce al libro una capacità di documentazione ricca e raffinata su una delle condizioni carcerarie più discusse al mondo.

Prima della conclusione della serata, come simbolico passaggio di consegna di anno in anno del premio Amilcare G.Ponchielli, Guia Besana, la vincitrice dell’edizione passata con il lavoro Baby Blues, ha fatto pervenire una stampa del suo progetto da donare ai due vincitori del 2012 Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco.

Progetto vincitore:

Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco

Corpi di reato

© Tomaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco

Progetto.pdf    Biografia.pdf   Didascalie.pdf

Progetto segnalato:

Valerio Spada

Gomorrah girl

© Valerio Spada

Progetto segnalato:

Alessandro Grassani

Migranti ambientali, l’ultima illusione – Ulan Bator

© Alessandro Grassani

Progetto.pdf  Biografia.pdf

Edmund Clark, Guantanamo if the light goes out. Dewi Lewis Publishing 2012