Cosa significa ritratti a km zero? I soggetti fotografati nella nostra mostra sono persone che vivono, lavorano, transitano, fanno la spesa, portano i figli al parco, in questa zona di Milano, la zona 7. Usare come modelli, a volte anche giocare, ritrarre queste persone, donne e uomini, è stato Lo studio Eleven un modo per andare al di là del ruolo che ricoprono, nel tentativo di scavalcare la superficialità e la distanza che divide le personei. Il chilometro zero del titolo sta a indicare la distanza massima, che deve essere meno di un chilometro, tra lo spazio in cui verrà presentata la mostra, e il luogo dove gli autori hanno incontrato, a volte fotografato, i loro soggetti. La didascalia principale dei ritratti sarà il nome della persona fotografata, quindi si potranno trovare Maria, Massimo, Sebastiano, Veronica e molti altri. Dopo, ma non sempre, si scoprirà chi sono o cosa fanno. A significare che dietro ogni ruolo sociale, negozio, istante vissuto, è sempre più importante andare oltre le prime impressioni. Sono gli uomini, non le teorie, ciò che in un’epoca prevale a e continua a sedurre. (Horst. P. Horst)

18-19-20 Maggio 2012 ingresso libero presso ELEVEN STUDIO via Pirandello 2, Milano

Inaugurazione venerdì 18 Maggio ore 18:00

km-zero1