Privacy Policy Cookie Policy Visite Archivi Aperti 2016

Racconti, immagini e video delle visite guidate

Grande successo per la settimana degli Archivi Aperti, che dal 21 al 28 ottobre 2016 hanno mostrato la ricchezza e la vastità delle loro collezioni. L’evento ha visto la partecipazione di un vasto pubblico composto sia da appassionati che da professionisti del settore.

È stata un’occasione preziosa che ha permesso di conoscere lo straordinario patrimonio di fotografie che unisce testimonianze della nostra cultura e della nostra storia.

Gli archivi e gli studi di quattro autori a Milano con il GRIN 

STUDIO GABRIELE BASILICO 

Due visite allo Studio Basilico, alle 11 e alle 15. Trenta persone in tutto (più qualche amico che si è intrufolato), attente, interessate, venute da Milano ma anche dalla Toscana, da Modena, da Ravenna. Un grande successo dell’evento con il dispiacere di non aver potuto accettare tutte le richieste.

GIAN PAOLO BARBIERI

Una lunga visita nello studio di Gian Paolo Barbieri iniziata con un documentario proiettato proprio sul suo immenso limbo fotografico. Tanta curiosità molti racconti, aneddoti e donne meravigliose, lungo un percorso che ha condotto gli ospiti nel mondo intimo e delicato di questo grande maestro.

FERDINANDO SCIANNA

Riprese video a cura di Laila Pozzo, editing Daniele Podda.

BIBLIOTECA PRIVATA MAURIZIO REBUZZINI di Laura Davì

Porte aperte alla raccolta di libri e oggetti fotografici di Maurizio Rebuzzini questa mattina, grazie al GRIN e a Rete Fotografia con l’operazione Archivi Aperti.

Una decina di attenti partecipanti si sono lasciati trasportare dai racconti e dagli aneddoti di Maurizio Rebuzzini, grande affabulatore.

Un percorso attraverso gli oggetti a forma di macchina fotografica o riguardanti la fotografia da lui raccolti nel corso degli anni e soprattutto lungo i corridoi stracolmi di libri che costituiscono un patrimonio da conoscere e da valorizzare.

I visitatori sono rimasti incantati, incuriositi e hanno dato luogo a un incontro divertito e divertente con un grande conoscitore della fotografia quale è Rebuzzini che si è generosamente dedicato a questa visita guidata svelando i suoi tesori e mostrando chicche veramente gustose.