Un lungo lavoro (14 anni) di catalogazione paziente. Ma non sono le varie tipologie di fabbricati industriali dei coniugi Becher né, andando ancora più indietro nel tempo, le “cartes de visite” di André-Adolphe Eugène Disdéri: il duo olandese formato da Ari Versluis e Ellie Uyttenbroek ha scelto di concentrarsi sui modi di vestire. Da New York a Parigi, da Rotterdam a Pechino, ecco le composizioni in grande formato di 12 persone: uomini di mezza età con lo stesso golfino colorato, oppure le ragazze orientali con le borse firmate o ancora i vecchi di Casablanca con i loro djellaba multicolor. Vengono a galla così due concetti chiave della nostra epoca: identità e uniformità, messi al centro di un progetto artistico e giocoso piacevolissimo.

Palazzo Incontro, via dei Prefetti 22 Roma, fino al 26 aprile.

Reserved rights, publication after authorisation only “ari versluis & ellie uyttenbroek” www.exactitudes.com

46-MUSELMAN-Casablanca 2000 / 67-EARLY BIRDS-Rotterdam 2005