Sull’onda del fenomeno conosciuto come Primavera Araba, anche la Siria si rivolta contro il suo padrone. Il 15 marzo 2011 migliaia di persone inondano le strade delle maggiori città siriane chiedendo al Presidente Bashar al-Assad le riforme necessarie per ottenere uno stato democratico. Il governo azzittisce le proteste con la violenza e schiera l’esercito per sopprimere ogni dimostrazione pubblica. Il reportage fotografico di Fabio Bucciarelli racconta questo conflitto trasformato in guerra.

Battle to death è la storia vincitrice della decima edizione del Premio Amilcare G. Ponchielli.

La motivazione: «Fabio Bucciarelli riesce con straordinaria maestria a comporre immagini nelle quali la potenza del messaggio si sposa con l’abilità espositiva dell’organizzazione dei volumi e la superba qualità cromatica. In un teatro di scontri che poco concede alla riflessione, crea opere che non hanno bisogno del sostegno delle parole. La fotografia rimane linguaggio puro e universale».

Inaugurazione giovedì 27 marzo 2014, ore 18-21

Bel Vedere fotografia – Milano, via Santa Maria Valle 5
dal 28 marzo al 19 aprile 2014
da martedì a sabato, ore 15-19, ingresso libero 

Guerriglieri del Free Syrian Army durante gli scontri contro i militari lealisti nel quartiere della Città vecchia di Aleppo. Guerriglieri del Free Syrian Army durante gli scontri contro i militari lealisti nel quartiere della Città vecchia di Aleppo.

Un guerrigliero siriano osserva i suoi compagni mentre Un guerrigliero siriano osserva i suoi compagni mentre