GIUSEPPE DI PIAZZA, ELECTRI – CITY

| Milano, giovedì 19/01 ore 18.00

Alla vigilia dell’insediamento di Donald Trump quale 45mo presidente degli Stati Uniti d’America Expowall porta a Milano ELECTRI-CITY di Giuseppe di Piazza.

Giornalista, scrittore e fotografo, dopo il successo del debutto della mostra a Roma lo scorso marzo, Di Piazza trasferisce a Milano la propria New York aprendo la sua personale il giorno che precede l’Inauguration Day.

Immagini sincretiche, come le definisce Paolo Schianchi, poiché stanano l’immaginario di ognuno di noi: “le sue raffigurazioni di New York, sfocate e in movimento, esistono e si ricompongono nell’istante in cui le si guarda, lasciando chi osserva, ed ecco la sua grande forza espressiva e creativa, libero di ricondurle a una personale narrazione”.

Scrive Camilla Baresani sul catalogo della mostra: “Dall’epopea del West a oggi, gli Stati Uniti non hanno smesso di essere l’emblema del movimento. Una civiltà fatta di uomini che si spostano, traslocano, cambiano quartiere, stato, posizione di lavoro, famiglia. Si depositano gli oggetti della propria vita precedente in uno storage e si prosegue per l’altrove. Ecco perché la scelta estetica di Giuseppe di Piazza – raccontarci un’America che sfugge, che si è già spostata nel momento in cui la luce si imprime sulla matrice-, coglie in modo felicemente espressibo il sentimento di una nazione. […] Di Piazza ci costringe a una torsione, vediamo il  mondo che rappresenta voltando la testa, come se ci passasse davanti un treno, nei cui finestrini subito sfuggiti notiamo un lineamento, una figura, qualcosa di cui vorremmo sapere di più. Ci sentiamo spinti a cercare una maggiore definizione di chi viene incrociato dal suo obiettivo: non resta che accendere la fantasia, e immaginare”.

GIUSEPPE DI PIAZZA, ELECTRI – CITY

INAUGURAZIONE GIOVEDI’ 19/01 ore 18.00
Galleria Expowall
via Curtatone 4, Milano