Il GRIN, Gruppo Redattori Iconografici Nazionale, nasce nel 2002 dall’iniziativa di vari giornalisti, photo editor e professionisti della cultura accomunati da una passione: la fotografia.

Da sempre la sua missione è “essere un punto di riferimento per quanti si occupano di fotografia all’interno di giornali e periodici, creare occasioni costanti di aggiornamento culturale e professionale, arrivare a garantire la tutela sindacale per le figure dei redattori e dei ricercatori iconografici”.

Negli ultimi anni, come associazione, ma prima di tutto come persone e come professionisti, ci siamo trovati di fronte alla necessità di fermarci, prendere un respiro e ragionare sula nostra mission, in particolare in questo periodo storico in cui il mondo dell’editoria sta affrontando nuove e difficilissime sfide. Lo sappiamo tutti: l’avvento del digitale ha rivoluzionato (quando non sconvolto) il nostro modo di produrre, distribuire e fruire i contenuti. E mentre è apertissimo il dibattito se i social network come Facebook abbiano una parentela con l’editoria oppure no, resta il fatto che oggi è su questi canali che corrono le informazioni e le immagini.

L’accelerazione è impressionante: se il business editoriale è alla continua ricerca di un modello economicamente sostenibile, innovativo e adatto ai nuovi linguaggi del web, il proliferare delle informazioni (e sempre più spesso delle fake news) è inarrestabile.

Parlando di fotografia, la circolazione di immagini è letteralmente esplosa. Solo per fare un esempio: nel 2011, per la sua installazione 24 Hours in Photos, l’artista olandese Erik Kessels accumulava in una stanza 350.000 foto, tutte quelle scambiate su Flickr in un giorno. Sembrava una provocazione, è preistoria: solo su Instagram, nell’aprile 2021, sono stati pubblicati più di mille scatti al secondo*.

È in questo contesto che oggi il GRIN si trova a disegnare la propria rotta: è diventato urgente ridefinire, difendere e soprattutto rilanciare il nostro ruolo di professionisti delle immagini, valorizzare il nostro know-how e rendere accessibile e intellegibile il lavoro dei fotografi professionisti, siano essi documentaristi, reporter o artisti. 

Lo scorso 15 giugno 2021, l’assemblea dei soci è stata chiamata a eleggere un nuovo presidente, a seguito del fine mandato di Mariateresa Cerretelli, a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per l’impegno e la passione con cui ha svolto il suo incarico negli anni.

Con la nomina di Anna Acquistapace, il GRIN ha voluto segnare un cambio. Classe 1986, Anna si è avvicinata al mondo della fotografia dedicando la sua tesi di laurea al Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo. Poi, dopo aver concluso la laurea magistrale in Storia della fotografia alla Sorbona, ha lavorato per tre anni con l’agenzia e galleria VU’ di Parigi, fondata da Christian Caujolle. È poi partita oltre oceano, per seguire la produzione del Festival Internacional de Fotografía de Valparaíso in Cile e il centro Virtuale di Fotografia del Ministero della cultura cileno. Dal 2015 è tornata in Italia per lavorare in LUZ, agenzia fotografica nata dall’eredità dell’archivio digitale di Grazia Neri e che oggi si è trasformata, diventando agenzia di content marketing e creando contenuti per brand ed editori. 

È diventato più che mai urgente ridefinire il nostro ruolo di “passeurs d’images”, ovvero di “traghettatori di immagini”, per utilizzare le parole di Christian Caujolle. E, nel ripensare il mestiere di photo editor, la nostra missione sarà sempre di più quella di trovare nuove strade e spazio d’azione, nel mondo dell’informazione (ma non solo) per diffondere, tutelare, valorizzare la fotografia d’autore. 

Certo, la sfida che ci attende è impegnativa, ma non ci mancano determinazione né passione. E poi, come ha scritto Antonio Machado: “Non esiste il sentiero, il sentiero si fa camminando”.

Presidente Anna Acquistapace

Vicepresidenti Roberta LeviPaola Romano

Tesoriere e Segretario Serena Prinza

Consiglieri direttivo Kitti BolognesiGiovanna Calvenzi, Elena Ceratti, Mariateresa Cerretelli, Renata Ferri, Laura Incardona, Naima Mancini, Simona Ongarelli, Mariuccia Stiffoni PonchielliRaffaele Vertaldi

* Fonte: Internet Live Stats