C’è chi ancora definisce certi gesti un eccesso di amore e di passione. In realtà davanti a una donna massacrata, perseguitata, violentata e uccisa non si può parlare né di amore né di passione, ma solo di violenza. Il Premio Lo sguardo di Giulia, riservato a fotografe e fotografi italiani o che operano in Italia, è un evento annuale ideato e organizzato dall’associazione Gi.U.Li.A. (Giornaliste Unite Libere e Autonome) e  premia una fotografia pensata per la pubblicazione su un giornale, un sito web o un manifesto. Il tema scelto per questa prima edizione è Chiamala violenza, non amore. La fotografia deve essere una denuncia contro quel senso di possesso da parte degli uomini che, al riparo di falsi alibi culturali o della retorica della gelosia.

scarica bando

nan-goldin-nan-and-brian-in-bed-nyc-1983-cibachrome-20x24-inches-copy © Nan Goldin