Immagini come ingranaggi, immagini come lettere o parole, frammenti. Soprattutto frammenti perché la nostra percezione si basa soprattutto sulla riduzione di informazioni.

Nel corso di questi ultimi anni abbiamo visto ridimensionarsi il concetto di fotografia come garante della realtà rappresentata.

Il libro analizza alcuni aspetti della fotografia contemporanea invogliando coloro che lavorano con le immagini a essere consapevoli creatori del reale.

“Quale compito vogliamo che la fotografia debba assolvere? Possiamo considerare un’immagine unicamente per come si mostra a noi?”

Utilizzando diversi generi di prosa il testo affianca la critica fotografica alla messa in pratica delle idee.


Il libro è adesso disponibile sul sito dell’editore a questo indirizzo