Gianmarco Maraviglia racconta la storia di Olivia e il suo lieto fine. Una storia di fughe, dalla povertà, dalla tirannia, dal terremoto. Dall’Egitto di Nasser, dalla Romania di Ceausescu, dal terremoto che distrusse l’Irpinia lasciandole una cicatrice indelebile e ancora non del tutto rimarginata. Approdando nell’Italia del Nord (la Milano di suo padre) o in Germania (la Freiburg della madre). La storia di Olivia è la storia di un viaggio alla ricerca (e riscoperta) delle sue radici. È un racconto di culture, religioni e tradizioni differenti, sintetizzate perfettamente negli occhi di una bimba, anziché in un concetto

MyLoft, via Ariberto, 31 Milano

dal 7 al 20 giugno

a cura di Chiara Oggioni Tiepolo 

OliviasRoots2 © Gianmarco Maraviglia

OliviasRoots1 © Gianmarco Maraviglia