Privacy Policy Cookie Policy Premio Ponchielli 2012

Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco con Corpi di reato vincono la nona edizione del Premio Amilcare G. Ponchielli. Dopo le stragi e gli assassinii di vent’anni fa, oggi le attività mafiose si mimetizzano sempre più nel mondo degli affari. Il progetto cerca di mantenere viva la memoria del passato, tra aule di tribunali, covi, reperti giudiziari e nuovi paesaggi.

Valerio Spada con Gomorrah girl e Alessandro Grassani con Environmental migrants: the last illusion. Ulan Bator, Mongolia sono i due autori segnalati.

Il miglior libro fotografico è Guantanamo if the light goes out di Edmund Clark.

Una platea gremita di fotografi, photo editor, amici e appassionati di fotografia ha partecipato alla serata dell’8 giugno organizzata al Circolo della Stampa per la proclamazione e la premiazione del vincitore della nona edizione del Premio Amilcare G.Ponchielli .

Dopo un breve commento del presidente della giuria di quest’anno Giuseppe Di Piazza, del fotografo Leonardo Brogioni, di Valeria Moreschi di Fnac, di Maurizio Zanuso della galleria Bel Vedere e di Mariuccia Stiffoni Ponchielli, l’attenzione di tutti si è focalizzata sulla proiezione dei quindici progetti selezionati dal GRIN, magistralmente musicati da Luca Toccaceli.E finalmente Giuseppe Di Piazza ha annunciato il vincitore, i due autori segnalati e il miglior volume fotografico tra quelli usciti nel 2010-2011.Prima della conclusione della serata, come simbolico passaggio di consegna di anno in anno del premio Amilcare G.Ponchielli, Guia Besana, la vincitrice dell’edizione passata con il lavoro Baby Blues, ha fatto pervenire una stampa del suo progetto da donare ai due vincitori, Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco.

Fotografo vincitore

TOMMASO BONAVENTURA E ALESSANDRO IMBRIACO

Corpi di reato

Le motivazioni della giuria. La giuria ha riconosciuto al progetto un grande valore civile e artistico, il primo rappresentato dalla ricerca svolta per non dimenticare, il secondo dalla secca modernità con cui i due fotografi hanno rappresentato la realtà ferita dalla mafia.

Autore segnalato

VALERIO SPADA

Gomorrah girl

Le motivazioni della giuria. La giuria ha riconosciuto il coraggio della testimonianza civile in una terra afflitta dalla camorra.

Autore segnalato

ALESSANDRO GRASSANI

Environmental migrants: the last illusion. Ulan Bator, Mongolia

Le motivazioni della giuria. La giuria ha riconosciuto la forza visiva applicata a un grande e poetico formalismo nel descrivere la piaga dei cambiamenti climatici.

Miglior libro fotografico

Guantanamo if the light goes out di Edmund Clark, Dewi Lewis Publishing 2012.

Le motivazioni della giuria. La giuria riconosce al libro una capacità di documentazione ricca e raffinata su una delle condizioni carcerarie più discusse al mondo.

I FOTOGRAFI FINALISTI

Valerio Bispuri Carceri

Eduardo Castaldo Israele Ortodossa, la minaccia interna

Pierfrancesco Celada Hitoride (Isolato)

Gabriele Galimberti Toys

Beatrice Mancini LoveCamping

Lorenzo Meloni Yemen: the head of the snake

Davide Monteleone Reversed Se(a)e

Giovanni Presutti Dependency

Filippo Romano MathareSlum Nairobi: l’alcool clandestino

Alessio Romenzi Syria: la rivoluzione povera

Christian Tasso Niente e così sia

Valentina Vannicola Dante’s Inferno

Guarda il video dei finalisti selezionati dai photo editor del GRIN e valutati successivamente dalla giuria che ne ha decretato il vincitore.

Premio Ponchielli 2012: i 15 finalisti