Privacy Policy Cookie Policy Premio Ponchielli 2013

Il Premio Amilcare G. Ponchielli 2013 è stato vinto da Fabio Bucciarelli con il progetto Battle to Death. Tra il settembre e l’ottobre del 2012, l’autore è riuscito a entrare ad Aleppo, nella Siria colpita da un conflitto che dura da più di due anni, per testimoniare il massacro dei civili.

Alvaro Deprit con Suspension è l’autore segnalato.

Miglior libro fotografico è stato giudicato Leggere le fotografie. In dodici lezioni, di Gabriele Basilico.

Il 19 giugno alle 21 il Circolo della Stampa di Milano è stato nuovamente lo straordinario scenario per la proclamazione del vincitore della decima edizione del premio Amilcare G. Ponchielli. La giuria, quest’anno presieduta da Mario Calabresi, direttore de La Stampa, e formata da Giovanni Gastel, fotografo, Moreno Gentili, concept designer, Maurizio Zanuso della Galleria Bel Vedere, Mariuccia Stiffoni Ponchielli, e tre membri del GRIN, Mariateresa Cerretelli, Giovanna Calvenzi e Laura Davì, davanti a una sala gremita di fotografi, photo editor, esperti e appassionati di fotografia, ha proclamato ufficialmente il vincitore del premio Amilcare Ponchielli 2013, l’autore segnalato e il libro fotografico considerato il migliore tra quanti pubblicati nel 2011 e nel 2012. Giovanni Faggiolati, presidente e amministratore unico dell’impresa di sistemi idraulici di irrigazione Faggiolati Pumps Spa di Macerata e nostro sponsor, ha consegnato il premio al vincitore e ha invitato il GRIN a continuare a promuovere la cultura fotografica italiana. Come simbolico passaggio di consegna di anno in anno del premio Amilcare G.Ponchielli, è stata donata da Renata Ferri, a nome di Tommaso Bonaventura e Alessandro Imbriaco, una stampa fotografica del progetto Corpi di reato (vincitore dell’anno scorso) a Fabio Bucciarelli.

Fotografo vincitore

FABIO BUCCIARELLI

Battle to death

Le motivazioni della giuria. L’autore riesce con straordinaria maestria a comporre immagini nella quali la potenza del messaggio si sposa con l’abilità compositiva dell’organizzazione dei volumi e la superba qualità cromatica.

Autore segnalato

ALVARO DEPRIT

Suspension

Le motivazioni della giuria. Menzione d’onore per la capacità di fotografare il dramma di un’adolescenza migrante su scala internazionale, costretta a fuggire da una miseria che non lascia altra scelta che abbandonare la propria terra.

Miglior libro fotografico

Leggere le fotografie. In dodici lezioni di Gabriele Basilico, Abitare/Rizzoli 2012.

Le motivazioni della giuria. Un libro didattico diviso in dodici temi e dodici capitoli che Gabriele Basilico presenta con un testo introduttivo e prosegue con appunti, riflessioni, piccoli disegni che sapeva fare così bene, dati tecnici (pochi), scritti a mano con un pennarello rosso direttamente sulle pagine e sulle fotografie. Un libro da leggere, da guardare e gustare attentamente.

I FOTOGRAFI FINALISTI

Francesco Anselmi The streets of Athens

Giorgio Barrera Niccolò Rastrelli Chiese postconciliari

Michele Borzoni Arabi Cristiani

Pierfrancesco Celada People mountain people sea

Olivier Fermariello Ab aeterno

Stephanie Gengotti 9 months

Chiara Goia Madri surrogate a Bombay

Pietro Paolini Ecuador 2011-2013

Alessandro Penso Adolescenza negata

Terra Project Land Inc.

Filippo Romano Venditori ambulanti Nairobi

Mario Spada La città evidente

Alessandro Sala Concrete Jungle

Guarda il video dei finalisti selezionati dai photo editor del GRIN e valutati successivamente dalla giuria che ne ha decretato il vincitore.

Premio Ponchielli 2013: i 15 finalisti