Premio Amilcare G. Ponchielli 2020

Sedicesima Edizione

Il Premio Amilcare G. Ponchielli, riservato a fotografi italiani o residenti in Italia, è ideato e organizzato dal GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale) e premia un progetto fotografico pensato per la pubblicazione su un giornale, un sito web o di un libro.
La preselezione dei lavori pervenuti coinvolgerà tutti i membri del GRIN. Successivamente una giuria presieduta da Marco Damilano, direttore de L’Espresso, e composta da Maurizio Zanuso della Galleria
Bel Vedere di Milano, Mariuccia Stiffoni Ponchielli, Valeria Moreschi di Fondazione Forma per la Fotografia, Alessio Romenzi, fotografo e vincitore del Premio Ponchielli 2018, e quattro membri del GRIN
– Giovanna Calvenzi, Kitti Bolognesi, Laura Incardona, Serena Prinza – sceglierà in un’unica sessione il vincitore. Il Premio di 3.000€, assegnato a un solo autore, dovrà essere utilizzato per completare un progetto e comprende la copertura dei costi di realizzazione della mostra.
Le candidature devono essere presentate entro e non oltre il 13 settembre 2020. La premiazione avverrà a fine ottobre 2020.
Un’apposita commissione del GRIN collaborerà alla realizzazione del progetto, che verrà quindi presentato ed esposto a Milano. Le spese delle stampe e del trasporto andata/ritorno per la mostra sono a
carico del fotografo.
Nella stessa occasione il GRIN presenterà, per una segnalazione di merito, il libro che a giudizio della giuria è stato riconosciuto come il migliore tra quanti pubblicati negli anni 2019 e 2020.

Amilcare G. Ponchielli
(1946-2001)

Gianni Amilcare Ponchielli è nato a Milano nel 1946. Ha iniziato a lavorare nel 1965 a Buenos Aires in pubblicità, poi dal 1966 al 1968 è a Parigi presso la rivista Jardin des Modes.
Nel 1968 arriva a Milano dove lavora come grafico pubblicitario alla Rusconi e quindi, fino al ’70, alla Rinascente Upim.
Dal 1971 collabora come free lance con varie aziende editoriali e diventa quindi grafico della rivista Cento Cose.
Nel 1979 entra nel Gruppo Editoriale Corriere della Sera, prima ad Amica, dove diventa il primo photo editor in Italia, quindi a Max e infine a Sette, sempre come photo editor e titolare della rubrica “Photofinish”.
La fotografia, in tutta la sua carriera, ha avuto un ruolo dominante.
Si è sempre battuto, all’interno delle redazioni nelle quali ha lavorato, perché l’immagine fotografica avesse la dignità che le spetta e le venisse riconosciuto il suo potere informativo.
Negli anni ha costituito un’importante biblioteca dedicata alla fotografia di oltre 1200 volumi, oggi conservata presso il Museo di Fotografia Contemporanea a Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo (Milano).

MODALITÀ DEL CONCORSO

  • I fotografi e i fotogiornalisti potranno inviare la documentazione richiesta via mail a photoeditors.grin@gmail.com entro il 13 ottobre 2020. Inserire link WeTransfer tramite e-mail
    personale.
  • Responsabile del Premio Ponchielli: Kitti Bolognesi, via Pergolesi 19, 20124 Milano.
  • I materiali inviati non verranno restituiti.
  • SEGNALAZIONE LIBRO DELL’ANNO
    Ogni membro del GRIN può presentare un libro pubblicato nel 2019-2020 a livello internazionale.
    La giuria segnalerà quello che ritiene il migliore.

PER PARTECIPARE AL CONCORSO

I candidati dovranno presentare:

  • un progetto obbligatoriamente scritto in italiano, dettagliato e motivato (mezza cartella, massimo 900 battute).
  • un massimo di 20 immagini in formato jpg (minimo 2000 px lato lungo – 150 dpi), numerate a tre cifre (001, 002, …) corredate di didascalie;
  • curriculum vitae con dati anagrafici del candidato (nome, cognome, anno di nascita, indirizzo, codice fiscale, telefono, e-mail).
  • liberatoria, anche a fronte di terzi, per l’eventuale utilizzo delle immagini su mezzi stampa per la promozione dell’iniziativa ed eventuale catalogo o manifesto del premio.

SCARICA IL BANDO 2020 (PDF)

Si ringrazia per il contributo tecnico fotofabbrica di Massimiliano Carraglia, Piacenza